Come si stabilisce il prezzo dell’oro usato?

Come si stabilisce il prezzo dell’oro usato?

Come si fa a stabilire il prezzo dell’oro usato? La compravendita dell’oro usato è un mercato tutto da scoprire e bisogna sempre tenerlo sotto controllo così da riuscire a vendere il proprio oro ad un prezzo vantaggioso per le proprie tasche. Quello della compravendita dell’usato è un mercato in espansione in grado di attirare sempre più persone. Basti pensare che il prezzo dell’oro continua a crescere e ha raggiunto dei livelli molto alti, tanto che molte persone hanno deciso di investire su questo materiale prezioso. Addirittura, c’è un filone del mercato dell’usato che riguarda i pezzi di antiquariato e che sta fruttando davvero tanto denaro!

Investire nell’oro usato

Fare investimenti comprando oro usato come lingotti oppure gioielli, obbliga a coloro che vogliono intraprendere questa strada ad effettuare una serie di valutazioni in modo tale da riuscire ad ottenere la maggior quotazione possibile. In commercio esistono diversi kit che vi aiuteranno a stabilire il grado di purezza dell’oro ma, prima di provvedere alla vendita sarà opportuno anche munirsi di una bilancia elettronica ad alta precisione che vi farà pesare ogni singolo oggetto e perciò stabilire la cifra. È in base alla caratura dell’oro che si stabilirà il prezzo: tenete sempre presente però che si tratta di oro usato.

La valutazione dell’oro usato

L’oro usato viene valutato in 18 carati e per calcolare il valore di un gioiello, oltre al suo peso è necessario prevedere anche la qualità del materiale stesso. Da sempre infatti l’oro può essere considerato un bene rifugio per eccellenza perché è comunque abbastanza stabile. A stabilire il suo prezzo è il mercato stesso a seconda del rapporto tra domanda e offerta, sempre più limitata. Ma di fatto, il fixing oro, ovvero il metodo utilizzato per fissare il prezzo dell’oro dipende da una serie di valutazioni. Si devono infatti tener presente gli strumenti come la quotazione dei metalli preziosi come oro, platino, argento, radio, palladio e iridio, ma anche i tassi di riferimento. La quotazione andrà a determinare quello che è il valore del metallo in un preciso momento del giorno e poi ci si deve rifare al rapporto con quello che è invece il peso. Solitamente, l’oro viene valutato due volte al giorno e l’oro usato però deve essere calcolato in 18 carati piuttosto che in 24.

Come trattare o vendere l’oro usato rovinato

In tempi di crisi molte persone hanno deciso di vendere i propri oggetti in oro per cercare di recuperare soldi liquidi. Per riuscire a realizzare un piccolo capitale con la compravendita di oro usato, è necessario però renderlo il più nuovo possibile. Una delle possibilità migliori per vendere l’oro usato è quello di riferirsi ad un venditore di fiducia che vi farà ottenere il miglior tasso possibile a seconda di quella che è la quota del mercato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi